2 commenti php

Le pagine web scritte solo in html ed, eventualmente, con l'ausilio del css possono avere contenuti più o meno ampi, complessi e graficamente accattivanti.

Da questo punto di vista tali linguaggi sono sufficienti a realizzare un intero sito web.

 

Tuttavia essi soffrono di un limite: salvo il caso in cui si metta mano nel codice, i contenuti presenti nella pagina sono e rimarranno sempre gli stessi.

Essi non si modificheranno nel tempo, ne a seconda dell'azioni compiute dall'utente sul sito.

Poniamo il caso che vogliamo far comparire la data odierna all'interno della nostra pagina web: per far ciò saremmo costretti a modificare manualmente il codice di giorno in giorno!!

Capirete bene il notevole dispendio di tempo e risorse per realizzare una cosa di fatto molto semplice.

 

Al contrario, i linguaggi di programmazione dinamici (come lo sono Javascript, PHP, Asp, etc. etc.) consentono di modificare automaticamente i contenuti di una pagina a seconda del tempo, dell'interazione dell'utente e del web master.

Facciamo alcuni esempi di appllicazioni di tipo dinamico (oltre a quello della data accennato sopra):

  • inserire commenti in una pagina web: nel momento in cui un utente (interagendo con il sito) inserisce un commento tramite un modulo (tecnicamente un form) quel commento apparirà nella pagina (quindi modificherà i contenuti della pagina) e anche gli utenti che passeranno dopo di lui potranno leggerlo;
  • sistema di login (area ad accesso riservato): a seconda dei dati immessi nel form dall'utente si potranno avere risposte diverse ovvero, "login effettuato con successo" oppure "login errato".

Questi appena descritti sono solo alcuni degli esempi di ciò che è possibile realizzare con tali linguaggi di programmazione.

 

Vai alla lezione successiva.

Vai alla lezione precedente.

Olimpio Romanella

Sono un appassionato di Web Developing con un particolare debole per php. Mi dedico principalmente dello sviluppo back-end ed in particolare programmazione lato server con php, sviluppo di database relazionali MySql e progettazione di CMS di piccole e medie dimensioni.

Mi avvalgo del framework javascript Jquery, utilizzando molti dei suoi plugin e nei dei miei progetti utilizzo spesso il framework MVC Codeigniter.

2 Commenti presenti

avatar pinkra

pinkra

03 November 2014 ore 17:33

Sono pienamente d'accordo con Riccardo! La dinamicità riguarda il binding dei tipi e dei metodi. Nei linguaggi come PHP c'è il late binding (binding a runtime), mentre nei linguaggi statici (come il C) c'è l'early binding (binding a compile time).

avatar Riccardo

Riccardo

22 September 2014 ore 15:51

Purtroppo quello che c'è scritto in questo articolo è *completamente* sbagliato, dalla A alla Z.

Quando si parla di linguaggi statici o dinamici non si parla di contenuti di pagine web statici o dinamici, sono 2 cose COMPLETAMENTE DIVERSE.

Un linguaggio si definisce dinamico nella risoluzione dei tipi (e/o dei metodi) se non risolve ne fa controlli sui tipi a tempo di compilazione. Siccome il PHP non è un linguaggio compilato ma è interpretato non richiede e non fa controlli sui tipi (nel suo caso, nemmeno a tempo di esecuzione). Per questo motivo è da considerarsi dinamico.

La descrizione che hai dato tu in questo articolo è invece riferita alla differenza tra contenuto di pagine web statiche o dinamiche.